Skip to content

Studio Consulenza Legale & del Lavoro - SLTL Avvocati in Venezia

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color

In breve

Esclusa l'isxrzione obbligatoria all'INPS per la gestione di immobili da parte di società.

CORTE DI CASSAZIONE – Ordinanza 04 gennaio 2018, n. 126 – Gestione commercianti Inps – Società in accomandita semplice – Attività esclusiva di locazione di immobili di proprietà – Obbligo di iscrizione e versamento contributi – Esclusione

 

 

 
You are here: Home arrow Notizie arrow Atti arrow Esempi arrow Procedimenti esenti dal Contributo Unificato
Skip to content
Procedimenti esenti dal Contributo Unificato PDF Stampa E-mail

Quando non è dovuto il Contributo Unificato?

Esenzione dal Contributo Unificato.

Si riporta un elenco di procedimenti e casi esenti dal contributo unificato.

 

  • FONDI E PROPRIETA’/EREDITA’
  • affrancazione di fondi enfiteutici (art. 10, legge 22 luglio 1966, n. 607);
  • procedimenti relativi ai c.d. «masi chiusi» (art. 35, legge 24 novembre 2000, n. 340);
  • Accettazione di eredità con beneficio di inventario
  • restituzione dei titoli nel procedimento esecutivo mobiliare ed immobiliare

 

  • AUTONOMIA PERSONALE, INTERDIZIONE, MORTE
  • Per i processi di cui al libro IV, titolo II, capi II, III, IV e V, del c.p.c.
  • interdizione e inabilitazione;
  • dichiarazione di assenza e dichiarazione di morte presunta;
  • minori, agli interedetti e agli inabilitati e amministrazione di sostegno;
  • protezione delle persone prive di autonomia (art. 46-bis disp. att. c.c.);
  • FAMIGLIA, MATRIMONIO E FIGLI:
  • procedimenti anche esecutivi su figli minori o su assegni di mantenimento dei figli minori
  • protezione contro gli abusi familiari
  • cessazione degli effetti civili del matrimonio
  • separazione e rapporti patrimoniali dei coniugi;

 

  • LAVORO E PREVIDENZA (esclusa Cassazione): Per le azioni individuali di lavoro, anche di pubblico impiego, e per le controversie di Previdenza ed assistenza obbligatorie, se il reddito imponibile ai fini IRPEF  non supera € 34.107,72 (il triplo del reddito per l’ammissione al Gratuito Patrocinio)
  • Procedure di Lavoro con i requisiti di cui all’art. 9 comma 1-bis TU o per esecuzione mobiliare o immobiliare  nei giudizi di lavoro.

 

  • DIRITTO DI ACCESSO: Per i ricorsi previsti dall’articolo 25 della legge 7 agosto 1990, n. 241 avverso il diniego di accesso alle informazioni ambientali di cui al D. Lgs n. 195/2005, di attuazione della direttiva 2003/4/CE sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale

 

  • AZIONE CIVILE NEL PROCESSO PENALE: Nel caso sia richiesta solo la condanna generica del responsabile, senza richiesta di una somma per il risarcimento del danno

 

  • FALLIMENTI/PIGNORAMENTI:
  • Insinuazione tempestiva o tardiva nel passivo fallimentare
  • istanza di chiusura del fallimento
  • ammissione allo stato passivo nelle amministrazioni straordinarie
  • Istanza di conversione del pignoramento
  • Ulteriore rilascio di copia con formula esecutiva

 

  • GIUSTIZIA E AVVOCATI:
  • ricorso art 3 Legge Pinto (riparazione per eccessiva durata dei processi)
  • Procedimenti per correzione di errori materiali di sentenze e ordinanze
  • Riassunzione di processi interrotti, sospesi o cancellati presso il giudice originariamente adito
  • Ingiusta detenzione
  • Riassunzione processi interrotti, sospesi o cancellati
  • Iscrizioni dei giornali e periodici nel registro della stampa
  • risarcimento dei danni da esercizio delle funzioni giudiziarie
  • Procedimenti esecutivi per consegna e rilascio
  • conciliazioni stragiudiziali nella mediazione di controversie civili e commerciali
  • recupero dei crediti professionali da parte dei difensori d’ufficio

 

  • ALTRI PROCEDIMENTI:
  • procedimenti esenti da imposta di bollo o da ogni altra spesa di ogni genere
  • procedimenti in materia tavolare
  • rettifica stato civile
  • procedimenti avverso il servizio sanitario obbligatorio (art. 5, legge 13 maggio 1978, n. 180);
  • procedimenti contro decreto di espulsione straniero (art. 13-bis, D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286);
  • Procedimenti sul contenzioso elettorale (art. 127, D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104).
 
Pros. >